La tecnologia di Arianna illumina l’ingresso della Giordania

 

 

La tecnologia di Arianna illumina l'ingresso della GiordaniaArianna è stata scelta per l’illuminazione delle aree di accesso dell’aeroporto Queen Alia di Amman, dove è stato installato il corpo illuminante Snell.

L’efficienza in termini di risparmio energetico ed economico ha rappresentato l’elemento decisivo nella scelta di questa armatura stradale che consente un’illuminazione uniforme senza nessuna concessione agli sprechi. Compatto dal punto di vista estetico, Snell è stato concepito per essere performante dal punto di vista del risparmio energetico tanto da garantire un ritorno dell’investimento in pochi anni.

Benefici per l’ambiente che generano ricadute positive anche dal punto di vista economico ‘Questo progetto pilota ci ha permesso di essere selezionati tra i maggiori player mondiali per l’illuminazione della città di Amman – afferma con soddisfazione Alberto Giovanni Gerli, fondatore di Arianna spa. – È un gran risultato che la nostra prima installazione in Middle East sia un progetto tanto prestigioso; si tratta di un mercato ricettivo anche sul versante dell’illuminazione pubblica e ci auguriamo che l’aeroporto di Amman rappresenti l’inizio di una collaborazione fruttuosa’.

Il progetto, realizzato grazie alla partnership con Elef e un partner locale, ha permesso l’adeguamento dell’illuminazione dei viali prospicienti l’aeroporto di Amman. Le caratteristiche tecnologiche delle armature stradali installate hanno portato risparmi energetici del 60 % rispetto all’illuminazione tradizionale al sodio ad alta pressione.

Significativi anche i vantaggi dal punto di vista dell’inquinamento luminoso e della sicurezza dei cittadini: i viali risultano illuminati in modo uniforme, garantendo lo scorrere sicuro della viabilità. La nuova illuminazione contribuisce inoltre a migliorare l’immagine della città e dell’intero Paese le cui bellezze possono essere apprezzate anche nelle ore notturne.

La tecnologia di Arianna illumina l'ingresso della Giordania

Per partecipare al progetto, Snell è stato testato in laboratorio ed è risultato conforme ai requisiti richiesti dal JAS, l’ente giordano che assicura la conformità dei prodotti agli standard di qualità e sicurezza ed è preposto alla tutela dei consumatori.

ASCOLTA QUI L’INTERVISTA AD ALBERTO GIOVANNI GERLI:

Intervista su Amman